I metasearch sono indubbiamente diventati uno dei principali mezzi utilizzati per la pianificazione dei viaggi, offrendo alle strutture ricettive una visibilità a livello mondiale, difficilmente raggiungibile con i propri mezzi.

Qual è il punto di forza dei metasearch? Sono intuitivi ed efficaci e presentano all’utente un servizio estremamente utile: la chiara comparazione dell’offerta, accessibile da qualsiasi dispositivo.
Un utente, infatti, potrebbe paradossalmente effettuare una ricerca degli hotel di una destinazione, leggerne le recensioni, confrontare i prezzi dei vari canali e prenotare senza mai abbandonare il metamotore scelto.

Essere presenti permette quindi all’hotel di farsi trovare nella pluralità delle offerte e dimostrare la convenienza del sito ufficiale rispetto alle tariffe delle OTA.

Quali sono gli altri vantaggi?

  • Aumento della vendita diretta.
    La presentazione e i servizi della struttura ricettiva devono essere completi e fornire informazioni utili al cliente. È importante che il cliente possa percepire il prezzo più vantaggioso nel sito web ufficiale affinché la possibilità di cliccare sul link del sito stesso, e non di altri intermediari, aumenti sensibilmente.
  • Il cliente acquisito è della struttura.
    Significa che sin dal primo contatto l’hotel avrà i contatti chiari e a propria disposizione potendoli poi utilizzare per proporre un servizio migliore, personalizzato, creare occasioni di upselling e cross-selling.
  • Protezione del brand
    Un hotel è presente comunque sui metasearch, a prescindere dalla decisione di collegare direttamente il proprio sito web ufficiale, attraverso le OTA che spendono  una grossa fetta del loro budget in pubblicità, appropriandosi del marchio dell’hotel nella delicata e importantissima fase di prenotazione della vacanza.
  • Diversificazione del distribution mix
    I metasearch sono sicuramente da considerare per ampliare la distribuzione, raggiungere mercati diversi e le opportunità di vendita diretta.
  • Aumento delle prenotazioni da altri canali
    L’utente che sta programmando il suo viaggio consulta decine di siti prima di effettuare la prenotazione. I metasearch non sono sempre l’ultimo canale consultato, ma essendo tra gli ultimi rappresentano un momento decisivo nella fase di pianificazione del viaggio; se la presenza sul metasearch è ben gestita, la prenotazione potrebbe arrivare anche sottoforma di telefonata diretta in hotel o email, oltre che come prenotazione sul sito.
  • Riduzione del costo per prenotazione
    alcuni canali distributivi richiedono all’hotel commissioni superiori anche al 20% e se aggiungiamo gli sconti richiesti per i vari programmi di marketing, il costo di acquisizione può superare il 40%, erodendo così sempre più i margini operativi dell’hotel.

    Se si decide di investire sul sito dell’hotel, le campagne di protezione del brand sono in assoluto quelle con il miglior ritorno sull’investimento, ma se prendiamo in considerazione le campagne generiche/unbranded la situazione cambia e i metaserach offrono comunque un ritorno di investimento decisamente migliore.